Warhammer 40,000

Vittoria del Chaos su Drenthal!

Drenthal è stato conquistato in nome dei Poteri Perniciosi. Gli oceani diventano rossi del sangue dei corpi massacrati che galleggiano tra le onde, mentre draghi forgiati dai Daemons sfrecciano e stridono in cielo.

Detriti fiammeggianti si schiantano nei grandi oceani di Drenthal come una pioggia di meteore mentre le armate del Genere Umano cercano di eliminare le legioni del Chaos dalla faccia del pianeta. Le ampie piattaforme sono in fiamme, alimentate da fuoco demoniaco e martellate incessantemente dall’artiglieria traditrice. Le tremende malattie della Death Guard si diffondono con estrema velocità tra i civili superstiti. L’Alto Comando imperiale ben presto realizza che Drenthal non può essere salvato. Piuttosto deve essere negato al Chaos. Sovraccaricando la potente trivella a fusione custodita nella Stazione Terebrale Sigma, gli imperiali intendono scatenare una catastrofe tettonica sugli odiati nemici.

Mentre brutali combattimenti esplodono nelle vie ammassate delle città formicaio fluttuanti, i guerrieri affrontano ondate di acqua lurida e sangue, fra corpi rigonfi e lucide chiazze di promethium. Il senso di caos e confusione è esacerbato dalle azioni di un culto segreto di traditori adoratori degli xeno che era rimasto dormiente per lungo tempo tra le concerie di balene e le raffinerie di promethium di Drenthal. Costretti a palesarsi dalla guerra, questi assassini mutanti emergono dalle fogne e da luridi tunnel per abbattersi sugli intrusi, colpendo con forza rapida e letale prima di ritirarsi in covi nascosti con armi e munizioni trafugate. Si diffondono voci di orrori ancora peggiori che spuntano da buche oscure per attaccare soldati ignari, trascinandoli poi nelle pozze nere dei sotterranei.

La battaglia infuria anche tra gli arcipelaghi sparsi di Drenthal. Moto e veicoli ruggiscono sulle infide dune di corallo, l’aria echeggia del clangore continuo di requiem brandeggiabili. Per quanto gli scontri a terra siano tremendi, quelli in aria sono altrettanto spaventosi. La piena potenza dell’Aeronautica Imperialis viene scatenata sugli invasori del Chaos e grandi stormi di Stormravens e Valkyries affrontano Macchine Demoniache volanti in una micidiale tempesta di esplosioni contraeree e detonazioni.

Presso la Stazione Terebrale Sigma le forze del Chaos lanciano furiosi assalti contro gli occupanti imperiali, mentre gli enginseers provano invano ad eseguire i rituali meccanici necessari a sabotare la trivella fusione, cantando preghiere disperate all’Omnissiah. Anche queste misure estreme sono inutili. Una cabala di Chaos Sorcerers incanala l’aura di furia e massacro che percorre Drenthal e apre una fenditura nella realtà, dalla quale si riversano Daemons. In un’orgia di sangue gli operai degli enginseers vengono macellati e la distruzione di Drenthal evitata. Il mondo oceano sarà un punto di partenza perfetto per l’assalto ad Ultramar.